Progetto "Penelope"
- la cartella infermieristica unica aziendale -

La pianificazione dell'assistenza infermieristica e le diagnosi infermieristiche

La pianificazione dell'assistenza rappresenta, nella clinica infermieristica, il momento di passaggio dal "conoscere" al "fare", dalla diagnosi alla terapia nella sua globalità di significato.
La pianificazione può essere definita come l'insieme delle operazioni dedicate alla scelta e alla realizzazione degli interventi che l'infermiere, singolarmente o in équipe, ritiene possano condurre in modo efficace ed efficiente alla soluzione dei problemi posti. Ad essa la metodologia riserva grande attenzione, poiché il valore sociale attribuito al ruolo professionale è funzione dell'efficacia dimostrata (cioè documentata e resa pubblica) dall'assistenza infermieristica, cioè del suo contributo concreto e specifico alla tutela della salute del cliente.
L'attività di pianificazione si realizza in due momenti fondamentali: la previsione dei risultati e la specificazione del percorso clinico che si ritiene adeguato per il loro raggiungimento: pertanto può comportare la scelta, secondo le diverse situazioni, di piani di assistenza infermieristica personalizzati, ma anche di protocolli infermieristici e di procedure da eseguire
.

La pianificazione si realizza nella definizione de seguenti elemeti.
1. Le diagnosi infermieristiche identificano i problemi della persona assistita a cui l'infermiere fornisce una risposta assistenziale autonoma.
2. L'identificazione degli obiettivi consiste nella esplicitazione di scopi e finalità misurabili dell'attività assistenziale.
3. Gli interventi o ordini sono invece legati alle azioni poste in atto dagli infermieri allo scopo di realizzare gli obiettivi stessi.
4. La valutazione consente di verificare il raggiungimento degli obiettivi assistenziali ed il superamento dei problemi di salute della persona assistita.

Diagnosi infermieristiche:

- schede pianificazione con D.I. adulto PDF 213Kb

- schede pianificazione con D.I. bambino PDF 216Kb

- scheda pianificazione vuota PDF112Kb

Diapositive del corso sulla pianificazione dell'assistenza infermieristica del maggio 2004

VANTAGGI NELL'UTILIZZO DELLE D.I.

· L'uso di un sistema di classificazione per identificare il campo dell'infermieristica garantisce agli operatori un quadro di riferimento comune.
Una prospettiva disciplinare chiara e un linguaggio rigoroso, oltre che essere essenziali per la professione infermieristica, possono rappresentare un suo importante contributo all'elaborazione di un "vocabolario standard" complessivo delle professioni sanitarie in un contesto sempre più multidisciplinare

· Un linguaggio comune aiuta gli infermieri a rilevare dati precisi, a identificare i problemi potenziali o reali del paziente e successivamente a descriverli.
L'importanza di un "linguaggio standardizzato" ampiamente riconosciuto a livello internazionale per esporre con chiarezza e in maniera autorevole il ruolo unico della professione infermieristica in una organizzazione sanitaria che richiede sempre più di dichiarare e documentare quello che si fa e perché, allo scopo di conciliare nel modo migliore possibile l'impegno nei confronti degli assistiti con le esigenze di efficienza complessiva del sistema.

· Una terminologia coerente rende la comunicazione orale e scritta più semplice ed efficiente.

· La consapevolezza delle proprie esclusive responsabilità stimola a sua volta gli operatori ad acquisire nuove conoscenze e capacità per intervenire e risolvere i problemi.